Gli uomini di una volta

O tu, ragazzina con i capelli azzurri che leggi “Histoire d’O”, impassibile, sull’autobus H14 alle tre del pomeriggio – ma proprio impassibile, senza battere ciglio: tu leggi assorta e non ti accorgi che il signore con le scarpe antinfortunistiche seduto a fianco a te sta leggendo il tuo libro a scrocco con la coda dell’occhio e che a un certo punto sgrana gli occhi, li abbassa e, visibilmente, arrossisce.

Annunci

Lascia un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...